Presentazione di Aya e Semenzato

0
Presentazione Aya e Semenzato
livestream.com/calciocataniachannel

Presentazione di Aya e Semenzato


Dopo Lodi, Caccetta e Tedeschi arriva la presentazione di Aya e Semenzato.

Oggi come in programma, a Torre Del Grifo, si è consumata la presentazione di Aya e Semenzato , con molti spunti di riflessione sul Catania che verrà a partire dalle parole consuete del direttore Pietro Lo Monaco

Lo Monaco: “Sono due ottimi uomini ancor prima che due ottimi calciatori. Questo è un prerequisito necessario dei professionisti arrivati in rosa per quello che ci apprestiamo a fare. Entrambi possono essere duttili nello scacchiere tattico.”

“Il Consiglio Federale per 57 squadre in Serie C è una scelta dettata dalla mancanza di solidità economica che altre squadre evidentemente non hanno. Ben venga questa soluzione, anche se credo che ci siano buoni margini affinché si torni a 60.”

“Domani ci sarà un amichevole che faremo a porte chiuse. Ovviamente giocheremo altre partite, ci stiamo attrezzando in tal proposito. Quella di quest’anno è una difesa ben strutturata, anche la prima difesa è il centrocampo.”

Aya: “Ringrazio molto l’Andria per avermi messo nelle condizioni di esprimermi a buoni livelli. In secondo livello al Catania che mi ha scelto. Questa è un opportunità importante e farò di tutto affinché si raggiungono gli obiettivi prefissati dalla società. Sono due anni che gioco con la difesa a 3, è un modulo che mi piace, farò il massimo mettendomi a disposizione di mister Lucarelli. Quando vieni in una piazza come Catania le ambizioni devi averle per forza al massimo. Non siamo qui per fare campionati mediocri. Stiamo rodando i meccanismi per le gare che contano. Con applicazione, umiltà ed unione è una squadra che dirà la sua.”

Semenzato: “Sono molto felice di essere qui, ringrazio il direttore Lo Monaco per questa opportunità veramente importante. Siamo a disposizione per compiere un’annata stratosferica. Lavoriamo ogni giorno per assorbire gli schemi utili ad iniziare il campionato. Un grande gruppo è importante per provare a fare il salto. Il Gruppo viene sempre fuori, da una grande mano. Siamo tranquilli. Quest’anno sarà un girone tosto. Tanti giocheranno contro di noi con stimoli in più. Partire senza penalizzazione darà già una marcia in più alla piazza in generale.”

Filippo Tamburello e Federico Rosa.

335total visits,6visits today

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.