Virtus Francavilla – Catania 1-0: top e flop

0
Virtus Francavilla - Catania 1-0 - top e flop
fonte foto: Tutto Calcio Catania

Catania beffato al 93′ dall’opportunismo di Sarao. Arbitro assolutamente disastroso, ma Catania peggiore. Virtus Francavilla – Catania 1-0: top e flop.

Virtus Francavilla – Catania 1-0. Non ci sentiamo di escludere nessuno dal giudizio generale di questa partita, figlia di una preparazione di gara, una conduzione e una conclusione da terza categoria.

Primo tempo da sonnolenza cronica, ove due squadre si affrontano per la “partitella del venerdì”. Tra le due, più i locali provano qualche sortita offensiva, con Gigliotti libero di fare da “elastico” tra centrocampo attacco senza nessuno che si opponesse alle velleitarie conclusioni.

L’unico tiro rossazzurro nel primo tempo è opera di Curiale, lanciato a rete da Llama. La sua conclusione sorvola di poco la traversa.

Inizio secondo tempo con un Catania sotto effetto di defibrillatore, capace di mettere in difficoltà l’estremo difensore pugliese Nordi a seguito di un calcio d’angolo ben battuto da Lodi e corretto di testa da Aya.

Poi, però, cominciano i primi errori e la luce si spegne. Ne approfitta l’ex Nunzella, il cui tiro non va lontano dai pali difesi da Pisseri. Sarao al 25′ ci prova in rovesciata, ma para Pisseri.

AL 93′, discutibilissimo fallo decretato a sfavore di Silvestri sull’italo-nigeriano Folorunsho e punizione fatale per i rossazzurri: lo spiovente arriva in area di rigore etnea sui piedi di Sarao che non sbaglia e beffa la compagine siciliana.

TOP

Ma chi? Chi dovremmo inserire tra i top? Uno che fa 1 passaggio giusto su 10 sbagliati perché ha fatto meglio di un suo compagno che ha fatto 0 su 10? Oppure dovremmo inserire il solito Bucolo perché mette tanta grinta e cuore, doti che dovrebbero essere ESSENZIALI per chi fa il mestiere più bello del mondo?

Scusateci, ma non ci sentiamo di “salvare” nessuno dagli imputati, dato che, aldilà del più che discutibile fallo di punizione attribuito a sfavore, una squadra che ha gli attributi e che vuole salire in serie B, non prende gol al 93′.

FLOP

ASSETTO DIFENSIVO. Non nomi, non difesa, ma il modo di difendersi è ciò che critichiamo. Si difende in maniera improvvisata, lasciando libero sfogo ai “vivaci pedatori di categoria” di poter fare quello che vogliono negli ultimi 20 metri. Non ci è sembrato un modo di fare le cose per bene.

NOVELLINO. Non era un “genio” ad aver messo dei ragazzini in campo contro il Bisceglie, ma solo uno che “ha saputo correggere il suo stesso errore iniziale”. Ennesima formazione iniziale sbagliata, soltanto che, questa volta, il gol lo hai preso e non lo hai fatto. Così è il calcio.

ARBITRO MATTEO MARCENARO DI GENOVA. Vorremmo ancora capire cosa ha visto di concreto al 93′ o se qualche arteria non gli ha portato il giusto quantitativo di ossigeno al cervello. Se un arbitro diventa decisivo allora non può che aver fatto male.

SOCIETÁ CALCIO CATANIA. Cerchiamo ancora di capire con che “criteri” si è costruita questa squadra a Giugno. Non ci aiuta l’ingegno. Se il passato è un enigma, peggio è il futuro, perché non capiamo che tipo di ambizioni abbiano questi “pseudo-giocatori” ai play-off.

Pietro Santonocito

3902total visits,3visits today

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.