“Quannu è tempu i vinnignari, tutti niputi e tutti cumpari!”

0
Quannu è tempu i vinnignari tutti niputi e tutti cumpari

“Quannu zappi e quannu puti non c’è né cumpari né niputi. Quannu è tempu i Vinnignari tutti niputi e tutti cumpari!”

Un proverbio che stenta molto a passare di moda. “Quannu zappi e quannu puti non c’è né cumpari né niputi. Quannu è tempu i Vinnignari tutti niputi e tutti cumpari!”. Di attualità tremenda, specie nel mondo del calcio.

E si sa, quando si parla di calcio, siamo tutti professori, tutti calciatori, tutti dirigenti e tutti presidenti. Catania sa bene come non farsi mancare niente, Catania sa come diventare contraddittorio di sé stessa.

Nonostante un periodo che dovrebbe unirci tutti, non fosse altro per i problemi legati alla pandemia Covid-19, non riusciamo a trovare quella “via di mezzo”. Un punto di equilibrio, il fabbisogno equipotenziale di castità e lussuria.

Siamo un alfabeto che non smette mai di capovolgersi, laddove “A” e “Z” non si sa mai se rappresentano il punto di inizio e fine. Siamo il contrario ed il sinonimo, siamo l’ossimoro nell’ossimoro, ma non siamo mai un compromesso.

Sinusoidali a frequenza variabile

Per usare metafore di “alleggerimento”, la vita del catanese medio va dai 5 Hz ai 2 GHz con variazioni repentine nel giro di pochi istanti.

Si passa da “Avemu bellu squattruni” al “Hai bellu Catania…!” (in chiaro senso dispregiativo) con una rapidità incredibile. Specie in questo periodo, dove l’adrenalina la vendiamo al mercatino del lunedì in attesa di Tacopina, la vasta gamma di frequenze ci pervade “fino all’ugnu do peri”.

Altro che 5G! Nonostante i 28 punti in 17 partite, con 5 vittorie esterne (solo Bari e Ternana hanno vinto 6 volte), c’era chi parlava di Raffaele incompetente, di giocatori non adatti alla categoria e giudizi da tre soldi e una lira.

Logico il pensiero comune di una squadra incompleta, ma non condivisibile quello legato all’inadeguatezza dello staff tecnico.

Effetto Tacopina?

Che sia l’avvento di Tacopina a “solleticare l’interesse dei giocatori nel dare il 110%”? Chi lo sa. L’impegno non è mai mancato e non possiamo negarlo.

Qualche volta è mancato l’approccio iniziale e qualche volta si è sbagliato troppo. Tuttavia, da qualche partita si sta apprezzando la compattezza del gruppo e sono meno frequenti i cali di concentrazione vistosi.

Esiste un caso Biondi?

È palese che il ragazzo non stia rendendo come l’anno scorso. Tuttavia, c’é da spezzare più di una lancia a suo favore, dato che viene cambiato di ruolo spesso.

Raffaele lo conosce bene e ribadisce spesso la duttilità del ragazzo. Ma, vale la pena criticarlo? Le critiche sono giuste? Gli fanno bene?

Per noi è prematuro criticarlo, anche se qualche critica può essere giustificata. Sicuramente lo abbiamo visto esibirsi in prestazioni migliori, da qui l’aspettativa via via crescente.

Tuttavia, ha sempre cercato di dare il suo contributo in svariate occasioni e qualche volta, pur giocando male, è riuscito ad essere decisivo.

Quindi, non ci sentiamo di condannarlo oltremisura. Aspettiamo certamente il miglior Biondi, ma non tutto il ricavato è “da buttare”.

Quannu è tempu i vinnignari, tutti niputi e tutti cumpari

Ritornando al proverbio. Sono sparite le critiche, tutto è bello e niente è da buttare. La domanda sorge spontanea: chi osa criticare adesso, quando si è balzati sul carro dei vincitori?

Pietro Santonocito

Articolo precedenteIn bocca al lupo alla SIGI!
Articolo successivoAn independence Tacopina day
Pietro Santonocito nasce a Catania il 21 Agosto 1989 e dall'età di soli 5 anni nutre un profondo amore viscerale per il Calcio Catania. E' stato anche un giocatore dilettantistico, fino all'età di 18 anni, dove ha intrapreso gli studi di Ingegneria Elettronica. Da quel momento, sin'ora, ha vinto un premio letterario "L'attualità del pensiero di Luigi Pirandello", premiato da Leo Gullotta ed è diventato un webmaster, sviluppatore Android, videomaker e speaker radiofonico, partecipando attivamente a Radio Zammù e gestendo in prima persona Katane TV, di cui ne è il responsabile tecnico.

LASCIA UN COMMENTO

Specify Instagram App ID and Instagram App Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Instagram Login to work

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.