Calciomercato Catania attacco: tutto…o quasi…invariato

0
Calciomercato catania attacco - tutto o quasi invariato
fonte foto newscatania.com

Calciomercato Catania attacco: tanti nomi e tante smentite da parte della società etnea. Numeri a confronto fra l’attacco del Catania e del Lecce. È proprio necessario un altro innesto? Forse sì, forse no.

Di nomi? Se ne sono susseguiti fin troppi. Il mercato, si sa, affascina per il suo essere ambiguo, veritiero da una parte, traditore o bugiardo dall’altra. Il rincorrersi di suggestioni su quello o quell’altro che parte,  che viene,  magari forse resta non è  altro che lo sport nazionale in un Paese formato da sessantamilioni di commissari tecnici.

Da Litteri a Saraniti passando per Torregrossa….a Catania di nomi ne sono passati e ne passeranno. Le strategie inerenti le valutazioni sul parco offensivo hanno già dato il loro esito finale: tutto pressoché invariato.

Complice la lungodegenza di Russotto la dirigenza ha già bloccato Giuseppe Caccavallo. Firma già apposta sul contratto che sancisce il prestito alla squadra rosso azzurra dopo sei mesi “in disparte”al Cosenza (proprietà al Venezia) (QUI L’UFFICIALITÁ).

Andrea Di Grazia (tre reti in questa prima parte di stagione), Davis Curiale (bomber principe grazie alle sue nove marcature) e Francesco Ripa (quattro sigilli) hanno finora incanalato uno score complessivo di sedici reti. Diciannove inserendo nel calcolo complessivo anche quelle realizzate da Russotto.

La posizione di Ripa, deludente fino ai due mesi precedenti, sembra essere più che salda. Il grande nome, altisonante, imponente non è sempre sinonimo di garanzia. Allo stato attuale tutto rimarrà ben congelato. Ovvio le vie del mercato sono infinite.

Ma riflettiamo: se si raffronta velocemente il prodotto delle bocche di fuoco catanesi con i cannoni di casa Lecce (prima della classe) ci accorgiamo subito che Caturano, Torromino e Di Piazza di “spari” sempre diciannove ne hanno fatti. Risulta dunque necessaria la ricerca, esasperata, della pedina d’attacco? Lo sapremo giorno 1 Febbraio.

Vincenzo La Rosa

fonte foto newscatania.com

127total visits,1visits today

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.