Novellino si insedia a Catania, conferenza inaugurale con Lo Monaco. “Il potenziale per cambiare la mentalità c’è tutto”

0

Il momento topico della stagione sicuramente verte intorno al cambio allenatore, ed è stato Walter Novellino il prescelto dalla società, rammaricata dal rendimento dell’ormai ex allenatore Andrea Sottil come sottolineato dallo stesso Pietro Lo Monaco in conferenza stampa:

La sostituzione dellallenatore è sempre una sconfitta per la società. Dovevamo però fare agire in questo momento chiave. Si sono proposti in tanti per venire a Catania. Ho sentito tecnici giovani che mi sono sembrati vecchi e senza entusiasmo. La cosa che mi fa più piacere è l’aver trovato un allenatore con tanta voglia di fare. E’ bastato un minuto per trovare l’accordo con Walter. Siamo convinti di aver preso la scelta giusta. Tra l’altro conosce anche la piazza, avendo giocato anche a Catania. Tutto ciò che riguarda questa maglia io lo sento dentro profondamente. Mi auguro che questa scelta possa dare una scossa. Non lasciamo nulla di intentato, vogliamo che il nostro organico si esprima al massimo delle proprie possibilità. Perchè abbiamo deciso di cambiare? La prestazione di Viterbo è stata decisiva. Abbiamo fatto solo due tiri in tutta la gara, non è ammissibile. Mi è sembrato che la squadra fosse altrove e non in campo. La pressione del risultato vincente che si pretende, mi bisogna conviverci. C’è un po’ di rammarico per come sono andate le cose finora, ma dobbiamo uscire da questo tunnel. Il calcio è uno sport fatto di episodi, in questa stagione c’è una squadra come la Juve Stabia che sta tenendo un ritmo pazzesco. E’ anche vero che, al di là di tutti i meriti e del carattere mostrato, hanno avuto un po’ di fortuna, ma è una componente che fa parte del calcio e bisogna accettarla. Perchè abbiamo preso un portiere? Lo seguivamo da diverso tempo, Bardini è una ragazzo che ci può dare una mano, è un under ed ha buone qualità. Le parole di Sottil? Mi dispiace che abbia attaccato i singoli, non è mai bello farlo. Purtroppo chi fa l’allenatore sa che il suo posto è a rischio se le cose non vanno bene. Comprendo il suo rammarico, che è anche il nostro che lo abbiamo scelto. Voglio pensare che le sue considerazioni siano state fatte semplicemente a caldo, perchè attaccare qualcuno non è mai bello“.

 

Il nuovo mister Walter Novellino prende la parola presentandosi e esaminando discorsi caratteriali e tattici.

Ecco le sue parole:

Quando ho sentito Catania non ho avuto alcun dubbio. Credo fortemente in questa squadra, anche se è un po’ in difficoltà. Ci sono giocatori davvero bravi. Bisogna giocare queste ultime partite come fossero finali, sono convinto che si può fare benissimo. Con me arriva anche il mio secondo Simone Tomassoli, speriamo di dare grande contributo alla squadraLa squadra ha bisogno di autostima, perchè dal punto di vista tattico la situazione è accettabile. I giocatori vanno aiutati mentalmente. Un giocatore che viene a giocare a Catania sa benissimo che deve vincere il campionato. E’ normale che sorgano difficoltà, ma ognuno di noi deve sapere a cosa va incontro. Ho visto alcune partite del campionato di C, bisogna saper attaccare gli spazi e mostrare passione. Poi questo Catania è una squadra di altri campionati che si trova in C per extracampo. E’ il momento di guardare all’obiettivo. Dobbiamo ricreare i presupposti per fare in modo che i nostri giocatori tornino ai loro livelli. Tutti devono essere convinti che possiamo lottare per gli obiettivi che la società si è prefissata. L’abbattimento che si vive oggi è normale, ma dobbiamo scalare questa montagna. Quando giocavo qui mi sono trovato benissimo, ho bellissimi ricordi. Io spero di essere qualcuno che aiuti questa squadra a raggiungere i fasti di un tempo.Nel mio passato c’è il mio 4-4-2, ma i moduli al momento non sono importanti, bisogna lavorare sulla testa dei giocatori. Questa è una squadra costruita bene, siamo in una struttura di serie A. Il contesto della serie C però è diverso, avere cali di tensione non è ammesso. Dobbiamo giocare partita dopo partita, possiamo fare bene. Ci sono elementi che conosco bene al fine di creare i presupposti per migliorare. Il nostro obiettivo è fare più punti possibile e poi vedere la classifica

2936total visits,4visits today

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.