Doppia sentenza negativa: La FIFA respinge ricorso sul caso Castro e Rosina vince la causa.

0

tribunale_martello

 

Giornata di sentenze, con risvolti negativi per il Catania.

In mattinata la FIFA ha rigettato il ricorso presentato dai rossoazzurri in merito al “Caso Castro”, che vede gli etnei debitori di rate arretrate per circa 600mila euro per il pagamento del trasferimento del giocatore argentino dal Racing de Avellaneda. I 6 punti di penalizzazione restano ancora ma non è finita. Anche se la situazione non è semplice ma Lo Monaco presenterà, tramite i propri avvocati, un altro ricorso, questa volta al Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna che avrebbe il potere di ribaltare la decisione presa. Dal canto nostro non ci sorprendiamo della decisione della FIFA. Impossibile appariva un ripensamento da parte loro; non possono essere incoerenti ma comunque questo passaggio si è fatto per prassi. I tifosi devono aspettare la vera sentenza, quella del TAS. Situazione che sicuramente avrà novita a Dicembre-Gennaio.

In tarda serata il Collegio Arbitrale ha stablito che Alessandro Rosina, ex trequartista che ha fatto vivere momenti di tensione in questa estate, dovrà ricevere dal Catania il pagamento di ben circa 153 mila euro più spese che fa riferimento agli stipendi arretrati dal dicembre del 2015 allo scorso giugno, a cui va a giunto Luglio gia pagato (50mila euro). Una cifra pesante come un macigno che va a gravare sulla situazione, gia non facile, dei rossazzurri.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.