Focus Sassuolo: A.A.A. Cercasi spensieratezza

Focus Sassuolo: A.A.A. Cercasi spensieratezza

Focus Sassuolo: Il Sassuolo, dopo la partita pareggiata domenica pomeriggio contro l’Udinese, si appresta ad affrontare in Coppa Italia il Catania.

La squadra

Il Sassuolo è attualmente 8° in classifica con 20 punti conquistati in 14 partite con uno score di 5 vittorie, 4 sconfitte e 5 pareggiate.

Il presidente Giorgio Squinzi, rispetto agli ultimi anni, ha alzato l’asticella, infatti l’obiettivo stagionale non è più la permanenza in Serie A ma bensì conquistare un posto in Europa League, obiettivo raggiunto nella stagione 2015/16. Per far ciò, quest’estate insieme all’amministratore delegato Giovanni Carnevali ha aggiunto alla propria squadra molti giovani pronti ad esplodere nella massima divisione italiana.

Tra gli acquisti neroverdi spiccano i nomi di Locatelli, centrocampista in prestito dal Milan; Di Francesco, figlio dell’attuale mister della Roma; Marlon, difensore in prestito dal Barcellona; Jens Odgaard, attaccante danese in prestito dall’Inter; Enrico Brignola, acquistato dal Benevento; e Kevin-Prince Boateng, arrivato dall’Eintracht Francoforte.

Kevin-Prince Boateng è una delle scommesse del presidente Squinzi, tifoso del Milan, vide il giocatore ghanese vincere da protagonista con 3 reti e 2 assist in 26 partite lo scudetto nella stagione 2010/11 con la maglia rossonera. Arrivato con lo scetticismo dei media e dei tifosi neroverdi dopo aver visto le ultime due stagioni deludenti del ghanese, il King, come si definisce lui stesso nella sua canzone pubblicata nell’estate appena passata, ha trovato lo smalto di un tempo, realizzando 4 goal in 11 partite, con una media di un goal ogni 205 minuti.

Quest’estate la dirigenza emiliana per il ruolo di allenatore ha ingaggiato un mister molto giovane e conosciuto dalla piazza etnea, Roberto De Zerbi.

Roberto De Zerbi nasce, calcisticamente parlando, nel Milan, ma la sua carriera professionistica raggiunge una svolta nella stagione 2002-03 grazie all’incontro con Pasquale Marino, con cui ottiene la promozione in Serie C1 con il Foggia. Per le sue notevoli capacità tecniche e di visione di gioco si guadagna il soprannome di Luce. Nella stagione 2004-05 segue Pasquale Marino all’Arezzo e nella stagione 2005-06 lo segue anche a Catania, con gli etnei conquisterà la promozione in Serie A. Nell’estate del 2006 le strade tra i due si dividono, infatti De Zerbi viene acquistato dal Napoli, ma non trovando spazio, viene girato in prestito prima al Brescia, poi al Cesena e infine ai rumeni del Cluj. Nel 2013 passa a titolo definitivo al Trento e conclusasi la stagione agonistica appende le scarpette al chiodo.

Nonostante la sua giovane età, 39 anni per l’esattezza, Roberto De Zerbi rispetto ai suoi colleghi ha fatto molta gavetta. La sua prima panchina da allenatore è stata al Darfo Boario, club che nella stagione 2013/14 militava in Serie D Girone B. Nella stagione successiva viene ingaggiato dal Foggia e in tre anni porta i rossoneri in Serie B. Successivamente viene ingaggiato dal funambolico Zamparini per il suo Palermo. I risultati previsti non arrivano e viene esonerato. Nella stagione 2017/18 viene ingaggiato dal Benevento, ultimo in classifica con 0 punti, con la speranza di una clamorosa salvezza. Il primo punto arriva il 3/12/17 dopo un rocambolesco 2-2 contro il Milan con goal al 95′ di Alberto Brignoli, portiere del Benevento. La salvezza rimarrà solamente un miraggio, infatti il Benevento conclude la stagione ultimo con 21 punti.

La rosa del Sassuolo non è solo composta da giovani, infatti tra i meno giovani spiccano i nomi di Andrea Consigli, Alessandro Matri e Francesco Magnanelli.

Molta bella è la storia tra il club emiliano e Francesco Magnanelli. Tutto nasce nel 2005, quando il mediano classe ’85 passa a titolo definito al Sassuolo per 120 mila euro, in Serie C2. Colleziona 26 presenze in campionato e conquista la promozione in C1. La stagione seguente, gli emiliani riescono quasi a fare il doppio salto di categoria, ma si arrendono ai play-off. La stagione 2007-08 lo vede assoluto protagonista del positivo campionato dei neroverdi, che conquistano la promozione in Serie B. Il 18 maggio 2013 vince il campionato di Serie B e conquista la promozione in Serie A con la squadra emiliana guidata da Eusebio Di Francesco. Il 24 maggio 2015 arriva il primo goal in Serie A contro l’Udinese. Il 22 giugno 2017, il club emiliano gli rinnova il contratto fino al giugno 2021.

Il miglior realizzatore per il Sassuolo è Kevin-Prince Boateng, con 4 reti siglate fin qui, seguito a ruota da Babacar e Ferrari, tutti e due a quota 3 reti.

Claudio Litrico

7total visits,1visits today

Share